Turturici: “Serve medico scolastico”


“Conosci i nostri candidati” è una raccolta di interviste (che potrai leggere qui), finalizzate a far sapere meglio i temi e le proposte dei protagonisti di Senso Civico – Un nuovo Ulivo per la Puglia. Ecco Tiziana Turturici, avvocato e dirigente all’Asl di Taranto.

Chi sei?

Mi chiamo Tiziana Turturici e sono nata  a Taranto il 10 aprile 1966. Moglie dal 1997 e mamma dal 2003, ho gli hobby dello studio e della lettura .

Che fai?

Sono laureata in Giurisprudenza, all’Università degli Studi “Aldo Moro” in Bari, ed ho conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Ho esercitato l’attività di avvocato, iscritta all’Albo degli avvocati di Taranto, con abilitazione al patrocinio dinanzi alle Magistrature superiori nell’anno 2008. Sono stata vincitrice di concorso per dirigenti avvocati nell’anno 2001 e dal successivo anno 2002 sono inquadrata come dirigente a tempo indeterminato presso la ASL di Taranto .

Dall’ anno 2006 ad oggi incaricata della direzione di diverse Strutture Complesse della medesima ASL , nell’ordine Struttura Burocratico Legale, Dipartimento Riabilitazione Territoriale, Direzione Amministrativa del Presidio Ospedaliero S.S..Annunziata di Taranto, Direttore del Dipartimento Amministrativo Presidi Ospedalieri Taranto, Grottaglie, Moscati, Castellaneta, Martina Franca e Manduria, Direttore del Controllo di Gestione ed attualmente Direttore dell’Area Economico Finanziaria ASL Taranto. Infine, sono componente del Nucleo Ispettivo Regione Puglia, inserita nell’Albo degli idonei alla Direzione Amministrativa e Generale delle Asl del territorio nazionale.

Quali sono i temi principali della tua campagna elettorale?

Particolarmente sensibile ai problemi sociali , al reinserimento degli ex detenuti, all’accoglienza, in una unica parola : alla fragilità in tutte le sue manifestazioni . Accenderei un riflettore sulla scuola e sulle esigenze di tutela  della classe docente e di quella dei minori discenti.

Quale proposta porteresti per prima in Consiglio regionale?

Auspicherei la protezione della popolazione scolastica mediante il rafforzamento dei compiti e delle funzioni di prevenzione già esercitate, attraverso la creazione ( in una sorta di ritorno al passato ) della medicina scolastica. Intanto con la creazione di un Presidio fisso (almeno negli Istituti che comprendono un certo numero di studenti ) con figure professionali ( medici, assistenti, infermieri, o altro ) in grado di fronteggiare le emergenze sanitarie.

Aderisci a Senso Civico

3 comments on “Turturici: “Serve medico scolastico”

Daniela Saracino

Sono contenta che tu riprenda il discorso del medico scolastico. Da troppo tempo noi docenti ci siamo dovuti trasformare in infermieri, psicologi e quant’altro e gli alunni che si sentivano poco bene venivano stesi sulle cattedre o seduti su poltrone che il DS aveva provveduto ad acquistare. Meno male che il S. S. Annunziata è vicino… Spero che la tua istanza sia accolta.

Reply
Gianluca

Sono d’accordo, il “ritorno al passato” con la Medina scolastica e perché no con un presidio, porterebbe la scuola ad essere di maggiore riferimento per le famiglie.

Reply
Anna Rosa

Innanzitutto GRAZIE per la disponibilità dimostrata nei confronti della città di Taranto attraverso la sottoscrizione alla tua candidatura e siamo certi che porterai avanti questo tuo progetto con la precisione e sensibilità e capacità che ti contraddistinguono.
Noi Tarantini siamo fiduciosi e auspichiamo che, con l’avvento di nuove forze politiche preparate e consapevoli dei problemi che affliggono la nostra città ci possano veramente rappresentare a livello regionale e tra queste ci sarai tu, Tiziana Turturici. E che dire del ritorno alla medicina scolastica: soltanto chi come me, insegnante del passato, può raccontare quanto grave fu per la scuola la perdita del medico e dell’assistente socio-sanitaria! Il ripristino della medicina scolastica sarebbe un ritorno di civiltà….
Forza Tiziana sei tutti noi.

Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *