Appalti pulizie, Abaterusso: “La Regione intervenga”


Appalti pulizie scuole, Abaterusso (Senso Civico – Un Nuovo Ulivo per la Puglia): “La Regione intervenga. È inaccettabile il danno per i lavoratori, le scuole e le imprese. Si difendano l’efficienza dei servizi e si evitino fratture sociali”

La Regione Puglia dica la sua nella situazione caotica conseguente al processo di internalizzazione del personale occupato nei servizi di pulizia, ausiliariato e ripristino del decoro delle scuole che, dal 1° marzo, sta generando un triplice danno: disservizi per gli istituti scolastici, perdita di 4000 posti di lavoro e salasso per le imprese di pulizie.
Faccio mie le preoccupazioni dei tanti soggetti coinvolti, ai quali va tutta la nostra solidarietà, esprimendo, sul processo di internalizzazione intrapreso, una riserva di metodo e di merito. Di metodo per la mancanza di un confronto costruttivo tra Governo e parti interessate su un tema così delicato e di merito perché ad essere a rischio non sono solo i posti di lavoro, ma anche la qualità del servizio fino ad ora erogato dalle aziende specializzate che, in un momento difficile come questo, rischia di compromettere, tra le altre cose, il lavoro di sanificazione delle scuole e con esso la salute di alunni e docenti proprio mentre l’emergenza Coronavirus richiederebbe servizi supplementari professionali e maggiore personale.
Inoltre, la sospensione dei lavoratori part-time rischia di aggiungere al danno la beffa, provocando una riduzione del personale con la conseguenza di gravissimi disservizi. Uno scenario da scongiurare con ogni strumento a nostra disposizione. Per questo chiedo al Presidente Emiliano e all’Assessore Leo di far sentire la propria voce presso il Governo nazionale affinché sia concessa una proroga di qualche mese e attivato un percorso che coinvolga l’intera platea dei lavoratori.
Una cosa è certa: servono risposte e soluzioni condivise. Non sono ammesse scelte che rischiano di pregiudicare l’efficienza dei servizi e creare ulteriori fratture sociali.

Aderisci a Senso Civico